logo provincial geographic
sport e tempo libero
meteo
eventi
itinerari
arte e cultura
accoglienza
ecologia
scritta sport e tempo libero
meteo
eventi
itinerari
arte e cultura
accoglienza
ecologia

MuseoAlice
Museo Alice - Parma (foto Gazzetta di Parma 24/10/11)

Luogo: 

via tenchini lorenzo, 38
località Gaione
43124 Parma (PR)
tel +39 0521648154

Orario: Aperto su prenotazione solo nei mesi estivi.

Prezzo: Ingresso gratuito


Raccoglie il fascino color ruggine degli oggetti di una volta. Di quel tempo non troppo lontano in cui inventiva e manualità andavano a braccetto, e per ogni problema o necessità si poteva costruire una soluzione. Racconta della campagna antica, nella campagna di oggi. Migliaia e migliaia di oggetti radunati in oltre vent’anni di meticoloso collezionismo, scaturito da un legame che sopravvive da generazioni: quello con la terra. Il mondo contadino del passato rivive nel Museo agricolo Alice, a Gaione, nato nel 2004 dalla passione per gli oggetti di una volta di Carlo Barbazza, 74 anni, e della moglie Angela Spagna.
Quando l’estate finisce molte cose rientrano nella stalla, ma andare a curiosare tra aratri, torchi, falci, pialle, seghe, chiodi, ceste e botti, si fa ancora più affascinante. Il museo, che Barbazza ha intitolato alla nipotina di nove anni, nasce da un progetto ispirato dal desiderio di far conoscere la tradizione contadina del territorio: «La raccolta è frutto di una ricerca che punta alla salvaguardia degli strumenti utilizzati nella civiltà contadina del passato, che, a causa dei processi di modernizzazione, rischiano di andare perduti – spiegano i Barbazza –. Qualche scuola elementare nei mesi estivi a volte viene a farci visita, e noi siamo ben contenti, proprio perché in questo modo i saperi si trasmettono».
Nell’incantevole cornice naturale delle distese campestri della prima periferia di Parma, anche l’autunno rende incantato questo scrigno di tesori corrosi dal tempo.
C’è l’arcolaio, il setaccio, la macchina da cucire, il ferro da stiro, il «prete» per scaldare il letto, la macchina per imbottigliare, quella per impastare, il fogone per fare la salsa o la marmellata, la gabbia per i maiali, la museruola per la mucca, vanghe e attrezzi di ogni tipo.
Pare contenere tutto ciò che, dai tempi dei tempi, è stato utilizzato per vivere e lavorare, nelle tenute rurali e nelle vecchie case disperse tra i campi. Molti di questi oggetti sono stati ereditati da genitori, nonni, avi e parenti vari: «Spesso – spiega la signora Spagna –, ogni singolo oggetto lo leghiamo al ricordo di una specifica persona». Altri sono stati portati a casa Barbazza direttamente da chi, svuotando cantine o vecchie dimore, non sapeva che farsene di arrugginiti attrezzi apparentemente inutili.
Tra le chicche presenti nel museo, ci sono alcune barelle utilizzate nella guerra del ‘15-‘18, ma anche tante altre antichità, legate alle consuetudini famigliari locali, ai proverbi e ai racconti. Non meno curiosa, è la collezione di piante grasse che è possibile ammirare al museo di Alice: oltre 150 esemplari sapientemente coltivati dal signor Carlo. Nei mesi estivi il museo può essere visitato, solo su appuntamento.

(testo: Margherita Portelli, Gazzetta di Parma 24/10/2011)

 

torna-indietro

 

 

MuseoBoscaccio

Centro del Boscaccio

in Sistema Museale Parmense
Centro del Boscaccio - Diolo di Soragna (foto:www.bluesreviews.it) Luogo: Diolo di Soragna (PR).Orario di apertura: da aprile a settembre, domenica e festivi10,00 - 12,00 e 15,00 - 18,00; da ottobre a marzo, domenica e festivi10,00 - 12,00 e 14,00 - 17,00; sabato… Leggi tutto
campanile-calestano

Arte nel territorio di Calestano (Val Baganza)

in Arte e Cultura - Calestano
CalestanoLa struttura urbanistica è di origine medievale. L’impianto primitivo, probabilmente incentrato su un edificio emergente ora scomparso, è in parte mascherato dal successivo sviluppo edilizio; l’asse principale del borgo correva in direzione… Leggi tutto
San Venanzio

La Leggenda del Canale di Miravescovo

in Arte e Cultura - Albareto
San Venanzio (594-603) uno dei Vescovi di Luni anticaDiverse sono le vie di accesso che conducono al Passo dei due Santi (Faggio crociato).La prima, la più antica è quella che vi giunge attraverso la cosidetta "Pià lastra". Questa via interseca il canale di… Leggi tutto
320px-Drosera rotundifolia leaf1

L'ambiente naturale

in Arte e Cultura - Albareto
Foglia di Drosera Rotundifolia (fonte Wikipedia)Il crinale dell’Appennino, nel comune di Albareto, è interessato da formazioni arenacee del tipo di M. Zatta, formata da arenarie quarzoso-feldspatico micacee risalenti al Cretacico. Interessanti le tracce… Leggi tutto
Cheilanthes Marantae

Geologia del territorio di Bardi

in Arte e Cultura - Bardi
Cheilanthes MarantaeIl bacino del fiume Ceno presenta una notevole varietà di formazioni geologiche, la cui storia é legata all’apertura, nel Triassico superiore (circa 210 milioni di anni fa), e alla successiva chiusura, a partire dal Cretacico medio (circa… Leggi tutto

Eventi

Link eventi Provincia di Parma

in Eventi
State cercando un'idea per trascorrere una serata o un fine settimana nel parmense?Mostre itineranti, concerti, sagre, fiere, manifestazioni... potrete cercare questo e tanto altro sfruttando un elenco, diviso per comuni, di link a “calendari eventi” presenti… Leggi tutto

youtube-provincial

La B15 - 2012

logo-b15

PROVINCIAL FINDER

Musei della Provincia

SistemaMuseale2

Musei di Parma (città)

banner-musei-parma-city